• Home
  • News
  • Fotovoltaico e aziende: quali prospettive per il 2022?

Fotovoltaico e aziende: quali prospettive per il 2022?

Il fotovoltaico nelle aziende ha visto una grande crescita che non accenna a fermarsi 

Partiamo dai dati: secondo le previsione del nuovo Global Market Outlook, il più autorevole rapporto di analisi di mercato per il settore globale dell’energia solare, il comparto è destinato a raggiungere la scala dei Terawatt entro il 2022, con crescite annuali sopra i 200 GW.A questo il Global Market Outlook prevede che la capacità cumulativa di energia solare connessa alla rete raggiungerà 900 GW nel 2021, 1,1 TW nel 2022, 1,3 TW nel 2023, 1,6 TW nel 2024. E per la fine del 2025, avrà 1.870 GW di potenza cumulata. In condizioni ottimali, il mondo invece potrebbe contare su un parco di 2.147 TW entro la stessa data.

Si tratta di numeri da capogiro che, per quanto al di sotto delle aspettative per un’efficace azione climatica, rimarca (qualora davvero ce ne fosse bisogno) una strada già intrapresa e continuamento in forte ascesa, dimostrando come il settore del fotovoltaico rappresenti sempre di più una scelta plausibile per le aziende di tutto il mondo. Merito della sua sostenibilità, sia in termini ambientali sia, soprattutto, in termini economici, che consente anche alle aziende di contare sull’autoproduzione, risparmiando così notevolmente in bolletta e andando ad aiutare una condizione (quella climatica) non certo facile. 

Un importante aiuto, per l’ambiente e per sé

Partiamo, dunque, da quest’ultimo aspetto, ossia da quello ambientale. Presentarsi al mercato come un’azienda sostenibile e attenta all’utilizzo di fonti di energia rinnovabile (e, dunque, potenzialmente illimitata), consente alle prime di dimostrare quanto certi valori siano cardine dell’intera impresa e quanto anche la social responsibility diventi un vero e proprio plus agli occhi di clienti, partner e stakeholder, per quanto molto più spronati a rivolgervisi. Si tratta, insomma, di un vero e proprio investimento in brand awareness & consideration: non deve dunque stupire che, secondo i dati del GSE, nel corso del 2019 siano stati installati in Italia circa 750 MW di impianti fotovoltaici, in gran parte aderenti al meccanismo di promozione denominato Scambio sul Posto (63% circa); e che alla fine dell’anno la potenza installata complessiva ammonta a 20.865 MW (+3,8% rispetto al 2018) e che la produzione dell’anno risultasse pari a 23.689 GWh, in aumento rispetto al 2018 (+4,6%) principalmente per migliori condizioni di irraggiamento. 

Il plus degli incentivi fotovoltaico 2021/2022  

A questo si aggiunge il lavoro che, già da diversi anni, lo Stato Italiano sta facendo per incentivare le aziende a produrre energia da fonti rinnovabili. Questi rendono l’installazione di un impianto fotovoltaico aziendale un investimento davvero conveniente, in quanto consentono di usufruire di un triplice vantaggio: il primo è quello della notevole riduzione del costo dell’investimento che si sta per compiere (lo stesso che, per altro, verrà ammortizzato nel tempo di utilizzo di un impianto fotovoltaico per le aziende); il secondo, invece, permette, come abbiamo già avuto modo di vedere, di diminuire notevolmente le spese energetiche della tua azienda; infine, è possibile rendere la propria azienda più green e sostenibile per un ritorno d’immagine che farà bene non solo all’ambiente ma anche a sé.

CI TROVIAMO A BUSTO ARSIZIO IN VIA ARONA, 2

Questo sito utilizza cookie al fine di consentire la normale navigazione e fruizione del sito stesso e per tracciare informazioni statistiche in forma anonima e aggregata. La prosecuzione della normale navigazione comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie. E' possibile negare il consenso a qualunque cookie seguendo il link Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi