Quadri elettrici di automazione: Ecco tutte le informazioni utili per impianti elettrici industriali - Sime
  • Home
  • News
  • I Quadri Elettrici di Automazione: Ecco tutte le informazioni utili


I Quadri Elettrici di Automazione: Ecco tutte le informazioni utili

quadri-elettrici-automazione

Un Quadro Elettrico viene definito come la corretta combinazione di dispositivi elettrici destinati a svolgere, all’interno di un impianto elettrico industriale (ma anche civile), funzioni di protezione, di sicurezza e di funzionamento, grazie ad apparecchiature deputate al comando, alla misura e alla segnalazione.
Idealmente un quadro elettrico può essere suddiviso in due tipi di componentistica:

  • I dispositivi di parte attiva
  • I dispositivi di parte metallica

La parte attiva si compone altresì di due tipi di circuitazione:

  • Circuiti principali di potenza: destinati al trasporto effettivo dell’energia elettrica, comprendono dispositivi di protezione e di manovra, alimentazioni del quadro – i cosiddetti “arrivi” – terminazioni per i cavi di potenza, partenze per la circuitazione esterna ai quadri di automazione, morsetti e connettori per l’allacciamento
  • Circuiti Ausiliari: comprendono prevalentemente dispositivi di comando, di misura, di controllo e di segnalazione e utilizzano, a differenza dei circuiti principali, tensioni ridotte che variano dai 24 ai 110 V

La parte metallica invece riguarda essenzialmente la struttura di supporto per le apparecchiature della parte attiva. In genere per gli impianti elettrici industriali si utilizzano supporti in acciaio opportunamente trattato con prodotti e vernici atti a renderli resistenti alla corrosione per essere impiegati anche in situazioni microclimatiche particolari, ricche di umidità, salinità e inquinanti di varia natura.

La parte metallica deve garantire alcune caratteristiche fondamentali:

  • Deve assicurare la resistenza al peso di tutte le apparecchiature montate all’interno, nonché agli sforzi elettrodinamici, allo generarsi di archi interni e agli urti.
  • Deve essere accessibile mediante parti amovibili al fine di consentire una facilità di accesso a tutti gli elementi interni
  • Deve garantire il grado di protezione previsto (IP)
  • Deve proteggere le persone dai contatti diretti con le parti attive
  • Deve proteggere le persone dai contatti indiretti con le parti attive. A tal proposito sono previsti il doppio isolamento e la messa a terra.

Attualmente i dispositivi utilizzati, prevalentemente di marchi internazionali come ABB, Siemens e Schneider Electric, sono sottoposti a rigidi controlli al fine di garantire il perfetto funzionamento e l’assoluta sicurezza.

 

CI TROVIAMO A BUSTO ARSIZIO IN VIA ARONA, 2

Questo sito utilizza cookie al fine di consentire la normale navigazione e fruizione del sito stesso e per tracciare informazioni statistiche in forma anonima e aggregata. La prosecuzione della normale navigazione comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie. E' possibile negare il consenso a qualunque cookie seguendo il link Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi