LA PREVENZIONE DEI RISCHI ELETTRICI NEI CANTIERI EDILI - Impianti e soluzioni dell'energia elettrica - Impianti fotovoltaici
  • Home
  • News
  • LA PREVENZIONE DEI RISCHI ELETTRICI NEI CANTIERI EDILI

LA PREVENZIONE DEI RISCHI ELETTRICI NEI CANTIERI EDILI

Il rischio derivante dall’utilizzo degli impianti elettrici nei cantieri edili è una eventualità di cui tutti i lavoratori devono tenere conto. Per questa ragione è fondamentale che siano sempre predisposte delle contromisure di sicurezza adeguate. I rischi spesso dipendono da una serie di fattori legati alla condizione strutturale del cantiere, alle numerose mansioni che ogni singolo lavoratore deve compiere, ecc..

Un pericolo che può provocare danni molto gravi all’organismo come la folgorazione(o elettrocuzione) che porta a problemi cardiaci, muscolari e nervosi. Ma le conseguenze derivanti da un incidente di natura elettrica possono essere anche altre e di varia natura.

Il testo unico sulla sicurezza (TU 81/08) riporta una serie di informazioni su come bisogna comportarsi sul posto di lavoro per migliorare la prevenzione ed evitare pericoli inutili.

E’ necessario innanzitutto sapere che dove è presente unafonte di alimentazione di natura elettrica c’è un rischio potenziale di esposizione per chi vi opera.

 

Ma quali sono gli obblighi per le aziende?

L’installazione degli impianti elettrici deve essere eseguita da imprese che abbiano titoli professionali

idonei alla pratica. 

Il datore di lavoro deve accertarsi che gli edifici, gli impianti, le strutture e le attrezzature siano protetti dagli effetti dei fulmini realizzati secondo le norme tecniche.

Si passa poi alla gestione dell’impianto elettrico di cantiere che, in aggiunta ad adeguate verifiche iniziali, prevede una supervisione e dei controlli periodici, la manutenzione, riparazioni ed eventuali modifiche, immagazzinamento e verifica per il riutilizzo.

RIVOLGITI A PROFESSIONISTI DEL SETTORE

 

Infine è suggerito il recupero per fine utilizzo, una pratica non semplice ma indispensabile.In merito alle condutture, bisogna tenere presente che la scelta per ogni cantiere deve basarsi sulla tipologia di posa e sul tipo di cavo. Per evitare incidenti, i cavi non devono passare attraverso luoghi di transito di veicoli o pedoni. Nel caso in cui ciò non fosse possibile, deve essere assicurata una protezione speciale contro i danni meccanici e contro il contatto con macchinario di cantiere. Una giusta protezione va predisposta anche per i cavi posati a terra e per i cavi aerei contro danneggiamenti meccanici dovuti all’ambiente e alle attività del cantiere.

 Per una corretta prevenzione de rischi elettrici, nel momento in cui si esegue un impianto, questo va alimentato da un quadro generale di cantiere, anche se l’alimentazione è derivata da un impianto fisso esistente o anche se l’impianto di cantiere è composto da sole parti mobili. I quadri elettrici devono avere una serie di caratteristiche previste da norme specifiche che ne prevedono l’identificazione mediante la sigla ASC.

I rischi di cantiere riguardano anche alcune indicazioni sulle prese a spina, che devono essere in grado di resistere alle condizioni di impiego che si possono verificare durante l’uso, e quindi devono essere protette adeguatamente contro gli effetti dannosi dell’acqua ed avere adeguata resistenza meccanica.

 

CONTATTACI PER AVERE INFO DETTAGLIATE

SUGLI IMPIANTI ELETTRICI DA CANTIERE

 

CI TROVIAMO A BUSTO ARSIZIO IN VIA ARONA, 2

Questo sito utilizza cookie al fine di consentire la normale navigazione e fruizione del sito stesso e per tracciare informazioni statistiche in forma anonima e aggregata. La prosecuzione della normale navigazione comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie. E' possibile negare il consenso a qualunque cookie seguendo il link Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi